Torino si sveglia antirazzista 2015

Indivisibilità dei diritti vuol dire – anche – lavorare fianco a fianco e mano nella mano per i diritti di tutti e tutte, per ricordarci che la coesione sociale e la solidarietà sono gli unici veri antidoti alla paura e al razzismo.

Molto di quanto scritto l’anno scorso era ancora valido, anzi, forse lo era di più: il tema dei “diritti” è uscito completamente dall’agenda politica, sostituito da una retorica emergenziale ed economicista che non lascia spazio a nient’altro, mentre il dibattito pubblico mainstream si sta orientando sempre di più verso una grossolana narrazione che divide i diritti in compartimenti stagni (quando non li pone direttamente in competizione fra loro). I diritti sul lavoro si contrappongono a quelli sociali, i diritti alla privacy sacrificati per rafforzare quello alla sicurezza, la libertà d’espressione individuale che cozza con il rispetto delle comunità religiose ed etniche: sembra che la matematica dei diritti conosca solo operazioni a somma zero, in cui uno-vince-e-uno-perde.
Anche il retro del flyer è opera di Edoardo Cimberle

Anche il retro del flyer è opera di Edoardo Cimberle

 Torino si sveglia antirazzista nasce e lavora per spezzare questa retorica, riavvicinando chi difende diritti diversi e costruendo intorno a questo impegno una nuova narrazione sociale e politica che tenga conto dell’indivisibilità dei diritti. L’obiettivo era e rimane quello di unire, congiungere, mischiare. Obiettivo raggiunto: quasi 20 partner (trovate la lista qui accanto), 5 artisti e illustratori, 2 video, una decina di attività e oltre mille persone in Piazza Palazzo di Città.

Il teaser animato è stato realizzato per la campagna da Bartolomeo Sciaccaluga

Da parte di Trepuntozero viene un grazie a caratteri cubitali a tutte le associazioni, i loro soci e le loro socie, le istituzioni, gli amici e le amiche, i passanti e le passanti e tutti quelli che ci hanno aiutato in qualunque modo. Se Torino si è svegliata antirazzista, il merito è di tutti e tutte noi.

A fianco trovate la lista dei partner e delle istituzioni che ci hanno aiutato in questa impresa (a sinistra), nonché i link ai social e una fotogallery dell’evento (a destra).

I reportage fotografici sono stati realizzati da Stefano di Marco e Giovanni Cassanese.

Qui sotto, invece, potete trovare

il comunicato_stampa_Torino_21marzo_2015

ToAntirazzista_programma

RASSEGNA STAMPA

Lascia una risposta